Lévi-Strauss, Metraux e gli altri: l'UNESCO e l'antropologia