“La codifica digitale come atto ermeneutico e semiotico. Il caso di Valerio Magrelli”