Introduzione a "Q.E.D." di Gertrude Stein