La letteratura come nuova retorica