This chapter analyzes Italian nuclear policy since the first attempts the Italian governments had made to get atomic capabilities in cooperation with other European countries and up to the beginning of the 1960s, when Rome decided for deploying Jupiter missiles and the atomic stockpile as well. The focus of the chapter is centered on the Italian government's efforts to enhance its voice in the decision-making process related to NATO's nuclear deterrent. -

Il capitolo esamina la politica dell'Italia verso l'acquisizione di capacità nucleari a scopo militare, dai primi tentativi di cooperazione fra paesi europei, fino al dispiegamento dei missili Jupiter all'inizio degli anni '60 e delle relative testate atomiche. Particolare attenzione viene data agli sforzi fatti dal governo italiano per accrescere la propria partecipazione alle eventuali decisioni in merito all'uso del deterrente nucleare dell'alleanza -

MARILENA GALA (2009). L'Italia e il concetto di extended deterrence. Il paradosso dell'arsenale da non usare. In Nicola Labanca, & Pier Paolo Poggio (a cura di), Storie di armi (pp. 253-270). MILANO : Edizioni Unicopli.

L'Italia e il concetto di extended deterrence. Il paradosso dell'arsenale da non usare

GALA, MARILENA
2009

Abstract

Il capitolo esamina la politica dell'Italia verso l'acquisizione di capacità nucleari a scopo militare, dai primi tentativi di cooperazione fra paesi europei, fino al dispiegamento dei missili Jupiter all'inizio degli anni '60 e delle relative testate atomiche. Particolare attenzione viene data agli sforzi fatti dal governo italiano per accrescere la propria partecipazione alle eventuali decisioni in merito all'uso del deterrente nucleare dell'alleanza -
978-88-400-1325-1
This chapter analyzes Italian nuclear policy since the first attempts the Italian governments had made to get atomic capabilities in cooperation with other European countries and up to the beginning of the 1960s, when Rome decided for deploying Jupiter missiles and the atomic stockpile as well. The focus of the chapter is centered on the Italian government's efforts to enhance its voice in the decision-making process related to NATO's nuclear deterrent. -
MARILENA GALA (2009). L'Italia e il concetto di extended deterrence. Il paradosso dell'arsenale da non usare. In Nicola Labanca, & Pier Paolo Poggio (a cura di), Storie di armi (pp. 253-270). MILANO : Edizioni Unicopli.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/167483
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact