Shinya Tsukamoto. La perdita dello sguardo, la visione della perdita