Questo saggio cerca di mostrare in quali modi la memoria di Giuditta e di Salomè si trasmette nell'opera di Stendhal, e attraverso quali tramiti, quali oblii, quali sovrapposizioni o pratiche artistiche queste due figure assumano connotazioni nuove, e tuttavia fedeli alla loro immagine originale. -

NORCI CAGIANO DE AZEVEDO, L. (2011). Giuditta e Salomè. Memoria di due episodi biblici nella finzione stendhaliana. In Figure e forme della memoria culturale (pp. 243). MACERATA : Quodlibet.

Giuditta e Salomè. Memoria di due episodi biblici nella finzione stendhaliana

NORCI CAGIANO DE AZEVEDO, Letizia
2011-01-01

Abstract

Questo saggio cerca di mostrare in quali modi la memoria di Giuditta e di Salomè si trasmette nell'opera di Stendhal, e attraverso quali tramiti, quali oblii, quali sovrapposizioni o pratiche artistiche queste due figure assumano connotazioni nuove, e tuttavia fedeli alla loro immagine originale. -
978-88-7462-406-5
NORCI CAGIANO DE AZEVEDO, L. (2011). Giuditta e Salomè. Memoria di due episodi biblici nella finzione stendhaliana. In Figure e forme della memoria culturale (pp. 243). MACERATA : Quodlibet.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/171537
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact