Il saggio è un'interpretazione psicoanalitica del film "Fanny e Alexander"(1982) di Ingmar Bergman, mettendo in luce in particolare la presenza dell'unheimlich, sia nel senso del ritorno del superato (le credenze animistiche)sia del rimosso (i complessi infantili), entrambi accomunati e intrecciati in questo capolavoro del maestro svedese.

Albano L (2005). Alexander, ovvero l'arte dell'acchiappafantasmi. In Luciano De Giusti (a cura di), L'opera multiforme di Bergman. Oltre il commiato:1982-2003 (pp. 21-35). MILANO : Editrice Il Castoro.

Alexander, ovvero l'arte dell'acchiappafantasmi

ALBANO, Lucilla
2005

Abstract

Il saggio è un'interpretazione psicoanalitica del film "Fanny e Alexander"(1982) di Ingmar Bergman, mettendo in luce in particolare la presenza dell'unheimlich, sia nel senso del ritorno del superato (le credenze animistiche)sia del rimosso (i complessi infantili), entrambi accomunati e intrecciati in questo capolavoro del maestro svedese.
88-8033-355-0
Albano L (2005). Alexander, ovvero l'arte dell'acchiappafantasmi. In Luciano De Giusti (a cura di), L'opera multiforme di Bergman. Oltre il commiato:1982-2003 (pp. 21-35). MILANO : Editrice Il Castoro.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/173033
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact