Appunti arcaici per una metodologia della deriva e dell’incontro