"Mai oggi". Il motto di ASlice esprime a pieno il carattere paradossale di una riflessione che, come quella di G. Deleuze non è né pura riflessione né comunicazione, ma messa in atto di un pensiero non discorsivo il cui unico statuto è quello della perpetua digressione. Un pensare aperto al disparato e all'impensabile a quella alterità molteplice e plurale che ne è, nel contempo il limite e la più alta potenza. resistere al presente e alla storicità, essere nietzcheanamente inattuali, resistere al presente facendo del pensiero un movimento di trasformaz

DI MARCO, C. (1995). Deleuze e il pensiero nomade. MILANO : FrancoAngeli.

Deleuze e il pensiero nomade

DI MARCO, Chiara
1995-01-01

Abstract

"Mai oggi". Il motto di ASlice esprime a pieno il carattere paradossale di una riflessione che, come quella di G. Deleuze non è né pura riflessione né comunicazione, ma messa in atto di un pensiero non discorsivo il cui unico statuto è quello della perpetua digressione. Un pensare aperto al disparato e all'impensabile a quella alterità molteplice e plurale che ne è, nel contempo il limite e la più alta potenza. resistere al presente e alla storicità, essere nietzcheanamente inattuali, resistere al presente facendo del pensiero un movimento di trasformaz
88-204-9476-0
DI MARCO, C. (1995). Deleuze e il pensiero nomade. MILANO : FrancoAngeli.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/176583
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact