“Io vi ricordo ch’in Roma tutte le cose vanno ala longa”. Studi sul romanesco letterario di ieri e di oggi