IL LODO ALFANO. PREROGATIVA O PRIVILEGIO?