La legge n. 173 del 17 agosto 2005 disciplina la «vendita diretta a domicilio e tutela del consumatore dalle forme di vendita piramidali». Come si può rilevare già dal titolo, si occupa di due materie diverse, anche se connesse: la disciplina delle vendite dirette a domicilio e la tutela del consumatore dalle forme di vendita piramidale. Quest’ultime sono vietate allorché l’incentivo economico dipende dal mero reclutamento di nuovi soggetti; la normativa vieta, infatti, la promozione o l'organizzazione di tutte quelle operazioni, quali giochi, piani di sviluppo, "catene di Sant'Antonio", che configurano la possibilità di guadagno attraverso il puro e semplice reclutamento di altre persone e in cui il diritto a reclutare si trasferisce all'infinito previo il pagamento di un corrispettivo. In considerazione dell’elevato disvalore sociale riconosciuto alle suddette tipologie di negoziazione vengono introdotti ex lege delle disposizioni imperative inderogabili che hanno effetti, al tempo stesso, sia sul piano civilistico che penalistico.

Battelli, E. (2008). Disciplina della vendita diretta a domicilio e tutela del consumatore dalle forme di vendita piramidali. In V. CUFFARO (a cura di), Codice del consumo e norme collegate (pp. 1035-1071). Milano : Giuffrè.

Disciplina della vendita diretta a domicilio e tutela del consumatore dalle forme di vendita piramidali

BATTELLI, ETTORE
2008

Abstract

La legge n. 173 del 17 agosto 2005 disciplina la «vendita diretta a domicilio e tutela del consumatore dalle forme di vendita piramidali». Come si può rilevare già dal titolo, si occupa di due materie diverse, anche se connesse: la disciplina delle vendite dirette a domicilio e la tutela del consumatore dalle forme di vendita piramidale. Quest’ultime sono vietate allorché l’incentivo economico dipende dal mero reclutamento di nuovi soggetti; la normativa vieta, infatti, la promozione o l'organizzazione di tutte quelle operazioni, quali giochi, piani di sviluppo, "catene di Sant'Antonio", che configurano la possibilità di guadagno attraverso il puro e semplice reclutamento di altre persone e in cui il diritto a reclutare si trasferisce all'infinito previo il pagamento di un corrispettivo. In considerazione dell’elevato disvalore sociale riconosciuto alle suddette tipologie di negoziazione vengono introdotti ex lege delle disposizioni imperative inderogabili che hanno effetti, al tempo stesso, sia sul piano civilistico che penalistico.
988814139121
Battelli, E. (2008). Disciplina della vendita diretta a domicilio e tutela del consumatore dalle forme di vendita piramidali. In V. CUFFARO (a cura di), Codice del consumo e norme collegate (pp. 1035-1071). Milano : Giuffrè.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11590/269138
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact