Il tema della valutazione d'azienda e da tempo al centro di un ampio dibattito nello dottrina economico-aziendale e pone rilevanti problemi nella pratica aziendale e professionale.Le metodologie di stima del capitale economico si possono suddividere in due grandi categorie: dirette ed indirette, Le prime fanno riferimento ai prezzi di mercato; le seconde possono essere riferite a grandezze flusso ed a grandezze stock.Le metodologie basate sui flussi consistono nell'attualizzazione dei risultati reddituali futuri, dei cash flow prospettici o dei dividendi attesi. Tali formule valutative si rivelano di non agevole applicazione a motivo dell'elevato grado i soggettività e della difficoltà che si incontro nella stima dei parametri finanziari e reddituali che le costituiscono. Allo scopo di rendere operative le metodologie valutative riferite a grandezze flusso, nel volume sono esposti i cosiddetti metodi reddituali e finanziari semplificati.I metodi basati su grandezze stock si fondano sullo stima degli elementi patrimoniali materiali e immateriali. Notevole attenzione è rivolta alla valutazione degli elementi immateriali aventi e non aventi valore di mercato, Particolare enfasi è posta sulla valutazione dell’organizzazione umana (c.d. capitale umano), dei marchi, della tecnologia, del portafoglio lavori, del portafoglio crediti, delle insegne, ecc.Il volume è corredato da una serie di metodologie per la valutazione delle aziende che operano nei settori assicurativo, bancario, editoriale, farmaceutico e dell'intermediazione mobiliare.

ZANDA GIANFRANCO, LACCHINI MARCO, & ONESTI TIZIANO (a cura di). (2005). La valutazione delle aziende. V edizione riveduta.. Torino : G. Giappichelli Editore.

La valutazione delle aziende. V edizione riveduta.

ONESTI, Tiziano
2005

Abstract

Il tema della valutazione d'azienda e da tempo al centro di un ampio dibattito nello dottrina economico-aziendale e pone rilevanti problemi nella pratica aziendale e professionale.Le metodologie di stima del capitale economico si possono suddividere in due grandi categorie: dirette ed indirette, Le prime fanno riferimento ai prezzi di mercato; le seconde possono essere riferite a grandezze flusso ed a grandezze stock.Le metodologie basate sui flussi consistono nell'attualizzazione dei risultati reddituali futuri, dei cash flow prospettici o dei dividendi attesi. Tali formule valutative si rivelano di non agevole applicazione a motivo dell'elevato grado i soggettività e della difficoltà che si incontro nella stima dei parametri finanziari e reddituali che le costituiscono. Allo scopo di rendere operative le metodologie valutative riferite a grandezze flusso, nel volume sono esposti i cosiddetti metodi reddituali e finanziari semplificati.I metodi basati su grandezze stock si fondano sullo stima degli elementi patrimoniali materiali e immateriali. Notevole attenzione è rivolta alla valutazione degli elementi immateriali aventi e non aventi valore di mercato, Particolare enfasi è posta sulla valutazione dell’organizzazione umana (c.d. capitale umano), dei marchi, della tecnologia, del portafoglio lavori, del portafoglio crediti, delle insegne, ecc.Il volume è corredato da una serie di metodologie per la valutazione delle aziende che operano nei settori assicurativo, bancario, editoriale, farmaceutico e dell'intermediazione mobiliare.
88-348-5407-1
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11590/269220
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact