La Riforma della Scuola apre il nuovo anno scolastico alimentando progetti, attese e perplessità. Il Sesto Convegno di Grottazzolina ha concluso il dibattito su un documento divenuto ben presto legge ed ora all’attenzione di tutti. Insegnanti, studenti e genitori sono impegnati a rendere la scuola luogo di insegnamento e di apprendimento, nella prefigurazione di contesti di formazione sempre più complessi, da vivere con il segno della speranza nell’uomo e con il senso della responsabilità per il futuro. Nella sua lunga opera di dedizione agli altri don Mario Ferracuti ha comunicato molto in termini di amicizia, comprensione, sensibilità umana, serietà scientifica. Egli amava riprendere sempre il discorso pedagogico intorno a questioni urgenti dell’educazione, senza mai mancare ad un appuntamento rilevante per la crescita sociale e personale di tutti. Si comprende allora il nostro provare a ragionare sul testo di base proprio in prossimità della conclusione dell’iter parlamentare. Il Centro Studi Erasmo da Rotterdam compie la sua missione nel testimoniare la volontà del suo fondatore, diventa artefice del cambiamento e intesse il dialogo, chiamando ciascuno ad abitare quella Cittadella pedagogica nella quale il riconoscimento del valore della persona umana equivale all’agire nella società per il bene comune. La presa di coscienza dello stato di fatto è il presupposto fondamentale dei miglioramenti attesi destinati ad acquistare presto forme consistenti. Il nuovo umanesimo invita ad educare andando oltre il rumore della globalizzazione, restituendo gli spazi di vita e di autodeterminazione che riconsegnano la libertà di essere, di esistere, di svilupparsi. Gli interventi presentati durante i lavori evidenziano la problematicità di un atto legislativo di vasta portata politica e di indubbia estensione culturale. Gli Atti raccolgono un materiale prezioso di riflessione inteso a comunicare idee, contenuti e strategie, in vista della più giusta realizzazione delle potenzialità insite nella riformulazione del sistema nazionale di istruzione e formazione.

Sandra, C. (2015). La riforma della scuola. Riflessioni in memoria di don Mario Ferracuti. Fermo : Andrea Livi.

La riforma della scuola. Riflessioni in memoria di don Mario Ferracuti

CHISTOLINI, Sandra
2015

Abstract

La Riforma della Scuola apre il nuovo anno scolastico alimentando progetti, attese e perplessità. Il Sesto Convegno di Grottazzolina ha concluso il dibattito su un documento divenuto ben presto legge ed ora all’attenzione di tutti. Insegnanti, studenti e genitori sono impegnati a rendere la scuola luogo di insegnamento e di apprendimento, nella prefigurazione di contesti di formazione sempre più complessi, da vivere con il segno della speranza nell’uomo e con il senso della responsabilità per il futuro. Nella sua lunga opera di dedizione agli altri don Mario Ferracuti ha comunicato molto in termini di amicizia, comprensione, sensibilità umana, serietà scientifica. Egli amava riprendere sempre il discorso pedagogico intorno a questioni urgenti dell’educazione, senza mai mancare ad un appuntamento rilevante per la crescita sociale e personale di tutti. Si comprende allora il nostro provare a ragionare sul testo di base proprio in prossimità della conclusione dell’iter parlamentare. Il Centro Studi Erasmo da Rotterdam compie la sua missione nel testimoniare la volontà del suo fondatore, diventa artefice del cambiamento e intesse il dialogo, chiamando ciascuno ad abitare quella Cittadella pedagogica nella quale il riconoscimento del valore della persona umana equivale all’agire nella società per il bene comune. La presa di coscienza dello stato di fatto è il presupposto fondamentale dei miglioramenti attesi destinati ad acquistare presto forme consistenti. Il nuovo umanesimo invita ad educare andando oltre il rumore della globalizzazione, restituendo gli spazi di vita e di autodeterminazione che riconsegnano la libertà di essere, di esistere, di svilupparsi. Gli interventi presentati durante i lavori evidenziano la problematicità di un atto legislativo di vasta portata politica e di indubbia estensione culturale. Gli Atti raccolgono un materiale prezioso di riflessione inteso a comunicare idee, contenuti e strategie, in vista della più giusta realizzazione delle potenzialità insite nella riformulazione del sistema nazionale di istruzione e formazione.
88-7969-352-2
Sandra, C. (2015). La riforma della scuola. Riflessioni in memoria di don Mario Ferracuti. Fermo : Andrea Livi.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/281023
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact