L'eterna dialettica tra "cura" e "custodia" nel processo di "definitivo superamento" degli ospedali psichiatrici giudiziari