Per un’etica del giudizio medico e del gesto di cura: la proposta di Paul Ricoeur