La sociologia contemporanea è spesso prigioniera di un conformismo diffuso che soffoca tanto l’innovazione sul piano teorico e metodologico, quanto la capacità di individuare fenomeni emergenti e apparentemente “marginali” che invece, nel medio-lungo termine, finiscono per diventare fondamentali. Il contributo scientifico di Maria Luisa Maniscalco, tra le fondatrici della Facoltà (oggi Dipartimento) di Scienze Politiche dell’Università degli Studi “Roma Tre” e in onore della quale sono raccolti i saggi contenuti in questo volume, si caratterizza sia per la capacità di leggere quell’ambivalenza che caratterizza i processi sociali contemporanei, mostrandone contraddizioni, rischi e opportunità a molteplici livelli; sia per la costante attenzione a quegli interstizi della società che, pur essendo gravidi di senso e futuro, nonché terreni di incontro tra le diverse discipline umane e sociali, vengono spesso trascurati dalla sociologia. L’obiettivo di questo volume è dunque quello di offrire al lettore un percorso “aperto” che, senza soluzioni di continuità, prova a sviluppare alcune delle principali tematiche che Maria Luisa Maniscalco ha affrontato, e ancora continua ad affrontare, nei suoi studi: la sociologia di Vilfredo Pareto, la sociologia del denaro, lo studio delle dinamiche settarie, i Peace Studies, la sociologia dell’Islam. Stimolando quei dubbi, quel senso critico e quell’attenzione verso la ricerca senza pregiudizi dei cambiamenti sociali, che quotidianamente continua a trasmettere con le sue ricerche e i suoi insegnamenti.

Francesco, A., Emanuele, R., & Valeria, R. (a cura di). (2015). Il Porto del disincanto. Scritti in onore di Maria Luisa Maniscalco. Milano : Franco Angeli.

Il Porto del disincanto. Scritti in onore di Maria Luisa Maniscalco

ANTONELLI, FRANCESCO;ROSSI, EMANUELE;ROSATO, VALERIA
2015

Abstract

La sociologia contemporanea è spesso prigioniera di un conformismo diffuso che soffoca tanto l’innovazione sul piano teorico e metodologico, quanto la capacità di individuare fenomeni emergenti e apparentemente “marginali” che invece, nel medio-lungo termine, finiscono per diventare fondamentali. Il contributo scientifico di Maria Luisa Maniscalco, tra le fondatrici della Facoltà (oggi Dipartimento) di Scienze Politiche dell’Università degli Studi “Roma Tre” e in onore della quale sono raccolti i saggi contenuti in questo volume, si caratterizza sia per la capacità di leggere quell’ambivalenza che caratterizza i processi sociali contemporanei, mostrandone contraddizioni, rischi e opportunità a molteplici livelli; sia per la costante attenzione a quegli interstizi della società che, pur essendo gravidi di senso e futuro, nonché terreni di incontro tra le diverse discipline umane e sociali, vengono spesso trascurati dalla sociologia. L’obiettivo di questo volume è dunque quello di offrire al lettore un percorso “aperto” che, senza soluzioni di continuità, prova a sviluppare alcune delle principali tematiche che Maria Luisa Maniscalco ha affrontato, e ancora continua ad affrontare, nei suoi studi: la sociologia di Vilfredo Pareto, la sociologia del denaro, lo studio delle dinamiche settarie, i Peace Studies, la sociologia dell’Islam. Stimolando quei dubbi, quel senso critico e quell’attenzione verso la ricerca senza pregiudizi dei cambiamenti sociali, che quotidianamente continua a trasmettere con le sue ricerche e i suoi insegnamenti.
9788891728197
Francesco, A., Emanuele, R., & Valeria, R. (a cura di). (2015). Il Porto del disincanto. Scritti in onore di Maria Luisa Maniscalco. Milano : Franco Angeli.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11590/291663
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact