Fabio Massimo Iaquone. Percorsi intermediali tra arte e tecnologia