Tra storiografia e romanzo: Curzio Rufo