Il volume costituisce il risultato del segmento del Progetto di Ricerca di Rilevanza Nazionale Cultura del restauro e restauratori: modelli di ricezione per la museologia e la storia dell’arte antica e moderna. Un archivio informatizzato, curato dall’Università degli Studi Roma Tre in collaborazione con l’Associazione Giovanni Secco Suardo, sul tema Mutamenti nel restauro archeologico a Roma dall’Unità d’Italia alla seconda metà del Novecento attraverso l’analisi delle vicende legate alla costituzione dei principali musei statali e contiene gli Atti del Convegno Il restauro archeologico in Italia dal 1860 al 1970 tenutosi a Roma presso l’Archivio centrale dello Stato nel marzo 2013. La raccolta di studi è divisa in quattro sezioni: Il Museo Etrusco di Villa Giulia e le necropoli dell’Etruria; I musei d’arte antica e gli scavi a Roma; I musei delle catacombe; Mutamenti nella prassi e innovazioni del restauro archeologico. Attraverso un incrocio tra la storia del restauro e la storia dell’archeologia, la museologia e la storia del pensiero scientifico, il volume fornisce un’inedita e organica ricostruzione, frutto di una ampia esplorazione archivistica condotta presso istituzioni italiane e straniere, dei mutamenti che si sono registrati nella conservazione delle antichità dall’Unità d’Italia fino agli anni Settanta del Novecento, periodo nel quale viene creata e messa in atto la complessa macchina della tutela del patrimonio culturale italiano che ancora oggi rappresenta un unicum nell’intero panorama internazionale.

Micheli, M. (2015). 1860-1970 Il restauro archeologico in Italia. Fonti storiche e pratiche disciplinari. Roma : Archivio Centrale dello Stato.

1860-1970 Il restauro archeologico in Italia. Fonti storiche e pratiche disciplinari

MICHELI, Mario
2015-01-01

Abstract

Il volume costituisce il risultato del segmento del Progetto di Ricerca di Rilevanza Nazionale Cultura del restauro e restauratori: modelli di ricezione per la museologia e la storia dell’arte antica e moderna. Un archivio informatizzato, curato dall’Università degli Studi Roma Tre in collaborazione con l’Associazione Giovanni Secco Suardo, sul tema Mutamenti nel restauro archeologico a Roma dall’Unità d’Italia alla seconda metà del Novecento attraverso l’analisi delle vicende legate alla costituzione dei principali musei statali e contiene gli Atti del Convegno Il restauro archeologico in Italia dal 1860 al 1970 tenutosi a Roma presso l’Archivio centrale dello Stato nel marzo 2013. La raccolta di studi è divisa in quattro sezioni: Il Museo Etrusco di Villa Giulia e le necropoli dell’Etruria; I musei d’arte antica e gli scavi a Roma; I musei delle catacombe; Mutamenti nella prassi e innovazioni del restauro archeologico. Attraverso un incrocio tra la storia del restauro e la storia dell’archeologia, la museologia e la storia del pensiero scientifico, il volume fornisce un’inedita e organica ricostruzione, frutto di una ampia esplorazione archivistica condotta presso istituzioni italiane e straniere, dei mutamenti che si sono registrati nella conservazione delle antichità dall’Unità d’Italia fino agli anni Settanta del Novecento, periodo nel quale viene creata e messa in atto la complessa macchina della tutela del patrimonio culturale italiano che ancora oggi rappresenta un unicum nell’intero panorama internazionale.
978-88-97959-04-5
Micheli, M. (2015). 1860-1970 Il restauro archeologico in Italia. Fonti storiche e pratiche disciplinari. Roma : Archivio Centrale dello Stato.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/300789
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact