Negli ultimi venti anni, il tango danzato è tornato di moda in Italia come indicatore tipico della cultura argentina. Sale e scuole di ballo si sono moltiplicate grazie alla presenza di esiliati dell’ultima dittatura (1976-1983) e di emigrati “di ritorno”, discendenti di italiani arrivati nel nostro paese a seguito della crisi economica argentina esplosa alla fine del 2001. Anche la letteratura italiana lo ha riscoperto come simbolo di sentimenti e passioni forti. In questo senso, non mancano testi che, fin dal titolo, rinviano al tango, il più delle volte senza che nel plot compaiano riferimenti espliciti alla realtà e alla storia argentina. Ma all’interno di questo corpus italiano spicca un sottogruppo di romanzi che, oltre a inserire nel titolo la parola “tango”, fa esplicito riferimento all’ultima dittatura in vicende che coinvolgono Italia e Argentina. Il saggio analizza la presenza del tango all'interno di questa narrativa, i suoi usi, riletture di immagini e stereotipi in collegamento con la dittatura e la post-dittatura.

CATTARULLA, C. (2016). Il tango tra migrazioni e dittatura nella narrativa italiana contemporanea. In Cattarulla Camilla (a cura di), Argentina 1976-1983 Immaginari italiani (pp. 57-73). Roma : Nova Delphi.

Il tango tra migrazioni e dittatura nella narrativa italiana contemporanea

CATTARULLA, CAMILLA
2016

Abstract

Negli ultimi venti anni, il tango danzato è tornato di moda in Italia come indicatore tipico della cultura argentina. Sale e scuole di ballo si sono moltiplicate grazie alla presenza di esiliati dell’ultima dittatura (1976-1983) e di emigrati “di ritorno”, discendenti di italiani arrivati nel nostro paese a seguito della crisi economica argentina esplosa alla fine del 2001. Anche la letteratura italiana lo ha riscoperto come simbolo di sentimenti e passioni forti. In questo senso, non mancano testi che, fin dal titolo, rinviano al tango, il più delle volte senza che nel plot compaiano riferimenti espliciti alla realtà e alla storia argentina. Ma all’interno di questo corpus italiano spicca un sottogruppo di romanzi che, oltre a inserire nel titolo la parola “tango”, fa esplicito riferimento all’ultima dittatura in vicende che coinvolgono Italia e Argentina. Il saggio analizza la presenza del tango all'interno di questa narrativa, i suoi usi, riletture di immagini e stereotipi in collegamento con la dittatura e la post-dittatura.
978-88-97376-50-7
CATTARULLA, C. (2016). Il tango tra migrazioni e dittatura nella narrativa italiana contemporanea. In Cattarulla Camilla (a cura di), Argentina 1976-1983 Immaginari italiani (pp. 57-73). Roma : Nova Delphi.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11590/302779
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact