Il volume è il frutto congiunto di studiosi che stanno aviluppando le loro linee di studio e di ricerca nell'ambito del Laboratorio di Ricerca per lo Sviluppo dell’Inclusione Scolastica e Sociale e i Disability Studies del Dipartimento di Scienze della Formazione, Università degli Studi Roma Tre e il Gruppo di Ricerca sulle Intelligenze Multiple “Omnia sunt ommunia”. L'idea di mutuare il concetto di rizoma in ambito didattico (in ottica inclusiva) ha un preciso scopo e significato: costruire “alleanze educative” fra la rete di soggetti coinvolti nel processo di insegnamento/apprendimento e, come conseguenza diretta, tracciare delle linee di fuga, dei corridoi tra i vari ambiti di apprendimento, tra “interno” e “esterno”, fra passato e presente, contaminando i campi disciplinari, ricombinando i ruoli e le funzioni dei soggetti chiamati convenzionalmente in gioco nei contesti didattici, senza, per questo, rinunciare al rigore metodologico e affidarsi all’improvvisazione del momento. Il tutto nella consapevolezza che ogni sperimentazione, per condurre a un effettivo cambiamento, deve essere inserita in un processo di crescita inclusivo che rispetti i tempi di acquisizione di coloro ai quali si rivolge e che mira a coinvolgere. Il volume, così concepito, è quindi indirizzato agli studiosi dell’educazione, agli insegnanti in servizio, ai dirigenti, agli studenti in formazione e a tutti coloro che a vario titolo sono interessati all’educativo come oggetto di studio ma anche come bene comune, il quale, in quanto tale, deve essere soggetto di cura e attenzione da aperte dei diversi protagonisti che lo abitano nelle diverse forme in cui si manifesta.

Bocci, F., De Angelis, B., Fregola, C., Olmetti Peja, D., & Zona, U. (2016). Rizodidattica. Teorie dell’apprendimento e modelli didattici inclusivi. Lecce : PensaMultimedia.

Rizodidattica. Teorie dell’apprendimento e modelli didattici inclusivi

BOCCI, FABIO;DE ANGELIS, BARBARA;
2016

Abstract

Il volume è il frutto congiunto di studiosi che stanno aviluppando le loro linee di studio e di ricerca nell'ambito del Laboratorio di Ricerca per lo Sviluppo dell’Inclusione Scolastica e Sociale e i Disability Studies del Dipartimento di Scienze della Formazione, Università degli Studi Roma Tre e il Gruppo di Ricerca sulle Intelligenze Multiple “Omnia sunt ommunia”. L'idea di mutuare il concetto di rizoma in ambito didattico (in ottica inclusiva) ha un preciso scopo e significato: costruire “alleanze educative” fra la rete di soggetti coinvolti nel processo di insegnamento/apprendimento e, come conseguenza diretta, tracciare delle linee di fuga, dei corridoi tra i vari ambiti di apprendimento, tra “interno” e “esterno”, fra passato e presente, contaminando i campi disciplinari, ricombinando i ruoli e le funzioni dei soggetti chiamati convenzionalmente in gioco nei contesti didattici, senza, per questo, rinunciare al rigore metodologico e affidarsi all’improvvisazione del momento. Il tutto nella consapevolezza che ogni sperimentazione, per condurre a un effettivo cambiamento, deve essere inserita in un processo di crescita inclusivo che rispetti i tempi di acquisizione di coloro ai quali si rivolge e che mira a coinvolgere. Il volume, così concepito, è quindi indirizzato agli studiosi dell’educazione, agli insegnanti in servizio, ai dirigenti, agli studenti in formazione e a tutti coloro che a vario titolo sono interessati all’educativo come oggetto di studio ma anche come bene comune, il quale, in quanto tale, deve essere soggetto di cura e attenzione da aperte dei diversi protagonisti che lo abitano nelle diverse forme in cui si manifesta.
978-88-6760-434-0
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11590/310697
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact