Una recente ordinanza della prima sezione civile della Cassazione ha rimesso alle Sezioni Unite la questione concernente il possibile riconoscimento nell’ordinamento italiano di provvedimenti di condanna a danni punitivi emanati in giurisdizioni estere. Sebbene interlocutoria, la decisione assume particolare importanza: non solo in quanto rivisita criticamente alcuni assunti sino ad oggi consolidatisi in punto di delibazione di sentenze straniere, ma soprattutto perché può offrire alla Suprema Corte l’occasione per tornare a pronunciarsi sul tema, assai dibattuto in dottrina, delle funzioni ascrivibili all’istituto della responsabilità civile.

Mezzanotte, F. (2017). Danni puntivi. In Il libro dell'anno del diritto 2017 (pp. 64-67). Roma : Treccani.

Danni puntivi

MEZZANOTTE, FRANCESCO
2017

Abstract

Una recente ordinanza della prima sezione civile della Cassazione ha rimesso alle Sezioni Unite la questione concernente il possibile riconoscimento nell’ordinamento italiano di provvedimenti di condanna a danni punitivi emanati in giurisdizioni estere. Sebbene interlocutoria, la decisione assume particolare importanza: non solo in quanto rivisita criticamente alcuni assunti sino ad oggi consolidatisi in punto di delibazione di sentenze straniere, ma soprattutto perché può offrire alla Suprema Corte l’occasione per tornare a pronunciarsi sul tema, assai dibattuto in dottrina, delle funzioni ascrivibili all’istituto della responsabilità civile.
8812006213
Mezzanotte, F. (2017). Danni puntivi. In Il libro dell'anno del diritto 2017 (pp. 64-67). Roma : Treccani.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11590/313098
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact