Big companies establish direct links with governments and public administrations, conditioning their decision-making process. Despite the obvious relevance of such dynamics, Italian political science has traditionally neglected the studies on relations between business and politics, to which this volume offers a significant contribution. Starting from the literature on pressure groups, the analysis was conducted using a large and unprecedented repertoire of data on public intervention policies for the Fiat “national champion”. In this way, the framework of government support for the Turin company has been outlined from the eighties to the present. The privileged links between Fiat and the government have undergone profound transformation with the increased integration of the Italian economy into the European regulatory system. If at first these changes had a negative impact on Fiat's market capacity, they subsequently stimulated the revision of the Group's competitive strategy, favoring its exit from the most serious crisis in its history and its international relaunch.

Le grandi aziende stabiliscono collegamenti diretti con governi e pubbliche amministrazioni, condizionandone il processo decisionale. Nonostante l'ovvia rilevanza di tali dinamiche, la scienza politica italiana ha tradizionalmente trascurato gli studi - al cui rilancio questo volume offre un significativo contributo - sui rapporti tra politica e imprese. Prendendo le mosse dalla letteratura sui gruppi di pressione, l'analisi è stata condotta utilizzando un ampio e inedito repertorio di dati sulle politiche di intervento pubblico a favore del "campione nazionale" Fiat. È così delineato il quadro del sostegno governativo all'azienda torinese dagli anni ottanta ad oggi. I legami privilegiati tra la Fiat e lo stato hanno subito una profonda trasformazione con l'accresciuta integrazione dell'economia italiana nel sistema regolativo europeo. Se in un primo momento questi cambiamenti hanno influito negativamente sulle capacità di mercato della Fiat, in seguito essi hanno stimolato positivamente la revisione della strategia competitiva del gruppo, favorendone l'uscita dalla crisi più grave della sua storia e il rilancio internazionale.

Germano, L.G. (2009). Governo e grandi imprese. La Fiat da azienda protetta a global player. Bologna : Il Mulino [10.978.8815/142894].

Governo e grandi imprese. La Fiat da azienda protetta a global player

GERMANO, LUCA GIUSEPPE
2009-01-01

Abstract

Le grandi aziende stabiliscono collegamenti diretti con governi e pubbliche amministrazioni, condizionandone il processo decisionale. Nonostante l'ovvia rilevanza di tali dinamiche, la scienza politica italiana ha tradizionalmente trascurato gli studi - al cui rilancio questo volume offre un significativo contributo - sui rapporti tra politica e imprese. Prendendo le mosse dalla letteratura sui gruppi di pressione, l'analisi è stata condotta utilizzando un ampio e inedito repertorio di dati sulle politiche di intervento pubblico a favore del "campione nazionale" Fiat. È così delineato il quadro del sostegno governativo all'azienda torinese dagli anni ottanta ad oggi. I legami privilegiati tra la Fiat e lo stato hanno subito una profonda trasformazione con l'accresciuta integrazione dell'economia italiana nel sistema regolativo europeo. Se in un primo momento questi cambiamenti hanno influito negativamente sulle capacità di mercato della Fiat, in seguito essi hanno stimolato positivamente la revisione della strategia competitiva del gruppo, favorendone l'uscita dalla crisi più grave della sua storia e il rilancio internazionale.
9788815127563
9788815142894
Big companies establish direct links with governments and public administrations, conditioning their decision-making process. Despite the obvious relevance of such dynamics, Italian political science has traditionally neglected the studies on relations between business and politics, to which this volume offers a significant contribution. Starting from the literature on pressure groups, the analysis was conducted using a large and unprecedented repertoire of data on public intervention policies for the Fiat “national champion”. In this way, the framework of government support for the Turin company has been outlined from the eighties to the present. The privileged links between Fiat and the government have undergone profound transformation with the increased integration of the Italian economy into the European regulatory system. If at first these changes had a negative impact on Fiat's market capacity, they subsequently stimulated the revision of the Group's competitive strategy, favoring its exit from the most serious crisis in its history and its international relaunch.
Germano, L.G. (2009). Governo e grandi imprese. La Fiat da azienda protetta a global player. Bologna : Il Mulino [10.978.8815/142894].
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/316715
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact