La mutua interazione tra gallerie e fenomeni di instabilità dei versanti è un problema che interessa sia le gallerie realizzate in epoca storica sia quelle scavate in tempi recenti, come dimostrato dagli esempi illustrati. Nel primo caso, la scarsa percezione all’epoca dello scavo dell’esistenza di fenomeni complessi, estesi a volte sino a notevoli profondità nel versante, e la limitata capacità di indagare e modellare tali situazioni, richiede oggi di porre rimedio a situazioni di rischio per le opere in esercizio. Nel secondo caso, l’applicazione di nuovi metodi di indagine e monitoraggio può consentire importanti passi avanti nella capacità di previsione dell’interazione anche in fase progetto. Contributi significativi in tal senso possono derivare ad esempio dal monitoraggio satellitare degli spostamenti del versante, ad eccezione dei pendii sfavorevolmente orientati, purché accoppiato ad un’attenta analisi geomorfologica che inserisca il versante nel più ampio contesto evolutivo dell’area.

Graziani, A., Boldini, D., Tommasi, P., Rotonda, T., Bardani, C. (2017). Scavo di gallerie in zone di versante: esperienze e indicazioni progettuali. In Comitato scientifico (a cura di), Innovazione nella progettazione, realizzazione e gestione delle opere in sotterraneo (pp. 177-200). Torino : Celid.

Scavo di gallerie in zone di versante: esperienze e indicazioni progettuali

GRAZIANI, ALESSANDRO;
2017

Abstract

La mutua interazione tra gallerie e fenomeni di instabilità dei versanti è un problema che interessa sia le gallerie realizzate in epoca storica sia quelle scavate in tempi recenti, come dimostrato dagli esempi illustrati. Nel primo caso, la scarsa percezione all’epoca dello scavo dell’esistenza di fenomeni complessi, estesi a volte sino a notevoli profondità nel versante, e la limitata capacità di indagare e modellare tali situazioni, richiede oggi di porre rimedio a situazioni di rischio per le opere in esercizio. Nel secondo caso, l’applicazione di nuovi metodi di indagine e monitoraggio può consentire importanti passi avanti nella capacità di previsione dell’interazione anche in fase progetto. Contributi significativi in tal senso possono derivare ad esempio dal monitoraggio satellitare degli spostamenti del versante, ad eccezione dei pendii sfavorevolmente orientati, purché accoppiato ad un’attenta analisi geomorfologica che inserisca il versante nel più ampio contesto evolutivo dell’area.
978-88-6789-079-8
Graziani, A., Boldini, D., Tommasi, P., Rotonda, T., Bardani, C. (2017). Scavo di gallerie in zone di versante: esperienze e indicazioni progettuali. In Comitato scientifico (a cura di), Innovazione nella progettazione, realizzazione e gestione delle opere in sotterraneo (pp. 177-200). Torino : Celid.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11590/317018
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact