Soprattutto dopo le rivelazioni di Edward Snowden e di WikiLeaks sul Datagate, la protezione internazionale dei dati personali è al centro del dibattito politico, economico e giuridico. Dal 2013 l’Assemblea generale dell’ONU ha adottato due risoluzioni sul «diritto alla privacy nell’età digitale», il Consiglio per i diritti umani dell’ONU ha nominato un Relatore speciale sulla privacy, l’OCSE ha aggiornato le sue Linee guida, l’Unione Europea ha messo a punto la «riforma» generale delle sue norme sulla privacy e nuovi casi di violazione dei diritti umani relativi all’uso dei dati personali sono stati sottoposti alla Corte europea dei diritti umani e alla Corte di giustizia dell’UE nonché ai giudici nazionali. Questo libro si chiede se la raccolta indiscriminata di dati personali, soprattutto online, sia o meno conforme alle norme e agli standard internazionali e dell’Unione Europea e se i rimedi giuridici esistenti siano adeguati. Adotta un approccio interdisciplinare, che mostra come diritto, tecnologia, sicurezza nazionale ed economia si intreccino strettamente, e si conclude nel senso che la raccolta di massa di dati personali, se può apportare benefici, è particolarmente preoccupante come strumento di controllo e manipolazione sociale.

Focarelli, C. (2015). La Privacy. Proteggere i dati personali oggi. Società editrice il Mulino spa.

La Privacy. Proteggere i dati personali oggi

FOCARELLI, CARLO
2015

Abstract

Soprattutto dopo le rivelazioni di Edward Snowden e di WikiLeaks sul Datagate, la protezione internazionale dei dati personali è al centro del dibattito politico, economico e giuridico. Dal 2013 l’Assemblea generale dell’ONU ha adottato due risoluzioni sul «diritto alla privacy nell’età digitale», il Consiglio per i diritti umani dell’ONU ha nominato un Relatore speciale sulla privacy, l’OCSE ha aggiornato le sue Linee guida, l’Unione Europea ha messo a punto la «riforma» generale delle sue norme sulla privacy e nuovi casi di violazione dei diritti umani relativi all’uso dei dati personali sono stati sottoposti alla Corte europea dei diritti umani e alla Corte di giustizia dell’UE nonché ai giudici nazionali. Questo libro si chiede se la raccolta indiscriminata di dati personali, soprattutto online, sia o meno conforme alle norme e agli standard internazionali e dell’Unione Europea e se i rimedi giuridici esistenti siano adeguati. Adotta un approccio interdisciplinare, che mostra come diritto, tecnologia, sicurezza nazionale ed economia si intreccino strettamente, e si conclude nel senso che la raccolta di massa di dati personali, se può apportare benefici, è particolarmente preoccupante come strumento di controllo e manipolazione sociale.
9788815259370
Focarelli, C. (2015). La Privacy. Proteggere i dati personali oggi. Società editrice il Mulino spa.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11590/317928
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact