La teoria dell’attore sociale nell’opera di Luciano Gallino: la società degli algoritmi e l’ambivalenza delle scienze sociali contemporanee