Hobbes e il riconoscimento: antropologia, morale e politica