Il saggio di Julius Kirshner mette in guardia dal rischio squalificare le donne cittadine come oggetto di ricerca, perché reputate inesistenti da un punto di vista giuridico. Donne che non solo certamente esistono da un punto di vista giuridico, ma sono titolari di molteplici diritti rivendicati e riconosciuti nei contesti urbani tardomedievali e rinascimentali. Recuperare il protagonismo femminile, in questa epoca, è possibile, per Kirshner, se ci si libera dall’ossessione per la partecipazione politica come solo o principale criterio di integrazione nella cittadinanza. La vivacità di esistenze femminili puntellate da forme diverse di intraprendenza commerciale e professionale, da scelte di vita autonome dalla volontà di padri e fratelli, da spirito di rivendicazione dei diritti nei tribunali urbani, non solo vieta di trascurare l’esistenza di un soggetto ancora troppo poco indagato, ma spinge a valorizzarne le concrete capacità d’azione in tutti i settori della vita associata.

MENZINGER DI PREUSSENTHAL, S. (2017). Nascoste in bella vista: donne cittadine nell’Italia tardo-­medievale. In S. Menzinger Di Preussenthal (a cura di), Cittadinanze medievali. Dinamiche di appartenenza a un corpo comunitario (pp. 195-228). Roma : Viella.

Nascoste in bella vista: donne cittadine nell’Italia tardo-­medievale

Menzinger Di Preussenthal, Sara
2017

Abstract

Il saggio di Julius Kirshner mette in guardia dal rischio squalificare le donne cittadine come oggetto di ricerca, perché reputate inesistenti da un punto di vista giuridico. Donne che non solo certamente esistono da un punto di vista giuridico, ma sono titolari di molteplici diritti rivendicati e riconosciuti nei contesti urbani tardomedievali e rinascimentali. Recuperare il protagonismo femminile, in questa epoca, è possibile, per Kirshner, se ci si libera dall’ossessione per la partecipazione politica come solo o principale criterio di integrazione nella cittadinanza. La vivacità di esistenze femminili puntellate da forme diverse di intraprendenza commerciale e professionale, da scelte di vita autonome dalla volontà di padri e fratelli, da spirito di rivendicazione dei diritti nei tribunali urbani, non solo vieta di trascurare l’esistenza di un soggetto ancora troppo poco indagato, ma spinge a valorizzarne le concrete capacità d’azione in tutti i settori della vita associata.
978-88-6728-762-8
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11590/324733
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact