Vaghezza e approssimazione: corpus linguistics e discorso letterario