Esiste un modo ecologico di affrontare i traumi del nostro passato? Che cosa rende ancora presente un passato? Questo libro è un affresco sui temi della memoria pubblica e del lutto individuale e collettivo: dalla II guerra mondiale alla “strategia della tensione”, dai massacri del Sudest asiatico ai terremoti in Giappone, dall’11 settembre ai traumi della Cina. Se per le vittime dimenticare è un diritto, per una collettività ricordare è un dovere. Questo libro parla di assenze, vuoti e silenzi: esso dà voce a chi è senza parola, dà corpo agli invisibili, restituisce giustizia e onore agli insepolti.

Tota, A.L. (a cura di). (2018). Sociologie della memoria. Verso un'ecologia del passato. Roma : Carocci.

Sociologie della memoria. Verso un'ecologia del passato

Anna Lisa Tota
2018

Abstract

Esiste un modo ecologico di affrontare i traumi del nostro passato? Che cosa rende ancora presente un passato? Questo libro è un affresco sui temi della memoria pubblica e del lutto individuale e collettivo: dalla II guerra mondiale alla “strategia della tensione”, dai massacri del Sudest asiatico ai terremoti in Giappone, dall’11 settembre ai traumi della Cina. Se per le vittime dimenticare è un diritto, per una collettività ricordare è un dovere. Questo libro parla di assenze, vuoti e silenzi: esso dà voce a chi è senza parola, dà corpo agli invisibili, restituisce giustizia e onore agli insepolti.
9788843090952
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11590/327594
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact