Il ‘governo’ delle società a partecipazione pubblica: regole o istituzioni?