La prefazione al volume sottolinea come anche un tema specifico e tecnico come la valutazione del rischio di incendio possa rientrare, grazie ai nuovi strumenti software, nella evoluzione della progettazione architettonica, grazie alla introduzione della valutazione prestazionale delle soluzioni di progetto. In questo senso, si passa da una modalità prescrittiva, in cui la soluzione progettuale è obbligata a conformarsi a prescrizioni tecniche, a una in cui il progetto guadagna la libertà di proporre un novero di soluzioni ampio e aperto alla originalità, che vengono valutate via software in modalità prestazionale: è il requisito finale che va garantito, non la modalità per ottenerlo. Una importante innovazione, quindi, per riportare alla dignità che merita l'obiettivo della qualità architettonica, di cui è possibile certificare la sicurezza "caso per caso". E l'articolo discute come, per farlo, serva una evoluzione dei modi di progettare, e del relativo profilo professionale. Per non delegare un tema così importante e influente sullo spazio architettonico, ai "tecnici".

Converso, S. (2011). Verso nuove figure professionali, 23-27.

Verso nuove figure professionali

Converso Stefano
2011

Abstract

La prefazione al volume sottolinea come anche un tema specifico e tecnico come la valutazione del rischio di incendio possa rientrare, grazie ai nuovi strumenti software, nella evoluzione della progettazione architettonica, grazie alla introduzione della valutazione prestazionale delle soluzioni di progetto. In questo senso, si passa da una modalità prescrittiva, in cui la soluzione progettuale è obbligata a conformarsi a prescrizioni tecniche, a una in cui il progetto guadagna la libertà di proporre un novero di soluzioni ampio e aperto alla originalità, che vengono valutate via software in modalità prestazionale: è il requisito finale che va garantito, non la modalità per ottenerlo. Una importante innovazione, quindi, per riportare alla dignità che merita l'obiettivo della qualità architettonica, di cui è possibile certificare la sicurezza "caso per caso". E l'articolo discute come, per farlo, serva una evoluzione dei modi di progettare, e del relativo profilo professionale. Per non delegare un tema così importante e influente sullo spazio architettonico, ai "tecnici".
9788863103212
Converso, S. (2011). Verso nuove figure professionali, 23-27.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/329109
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact