La ricerca affronta lo studio e la valutazione degli interventi di riqualificazione energetica realizzati nel 2015 dalla Regione Lazio su settantasette scuole nell’ambito del POR-FESR 2007-2013. La ricerca è stata mirata a individuare, in primo luogo, alcuni indicatori economici e tecnici per la valutazione ex post degli interventi realizzati e, in secondo luogo, parametri di riferimento o benchmark per valutazioni ex ante basati sulle prestazioni energetiche raggiunte nel campione degli edifici scolastici riqualificati. Con i dati dei progetti di riqualificazione energetica, infatti, è stata costruita una banca dati per studiare l’efficacia delle pratiche più recenti nell’ambito del retrofitting energetico del territorio regionale e impostare una metodologia di valutazione per i nuovi interventi di riqualificazione del patrimonio scolastico. Nello specifico, l’attività di studio si è sviluppata all’interno delle ricerche sui consumi energetici delle scuole che si occupano del reale successo degli interventi di riqualificazione, non solo in termini di prestazioni energetico-ambientali, ma anche del sistema edificio-impianto-utente come, ad esempio gli studi sulla Post Occupancy Evaluation. I risultati qui riportati rappresentano potenziali ‘prove di efficacia’, utili allo sviluppo di attività di progettazione tecnologica e, conseguentemente, di allocazione di finanziamenti, basate sull’evidenza di esperienze (Evidence Based Design), ossia su un confronto tra prestazioni energetiche attese e realmente ottenute. Attraverso tre fasi la ricerca ha approfondito lo stato del patrimonio scolastico della Regione Lazio; ha analizzato le caratteristiche tipo-tecnologiche di un campione di edifici scolastici regionali e gli interventi di riqualificazione compiuti; ha elaborato valutazioni costi/benefici ex post e i possibili indicatori e criteri di benchmarking per valutazioni ex ante. Gli esiti principali sono due: • un percorso metodologico per la valutazione di un elevato numero di casi studi, dai quali trarre indicatori relativi ai caratteri del risparmio energetico, sino agli aspetti più prettamente materici, costruttivi e ambientali, attraverso una cluster analysis dei dati per individuare i casi più rappresentativi, fino alle modellizzazioni energetiche e alle indagini su campo; • una valutazione ex-post complessiva sugli interventi di retrofitting in termini di efficacia rispetto alle prestazioni energetiche attese, di qualità tecnica delle realizzazioni, di qualità ambientale, non solo come esito della riduzione delle emissioni di CO2, ma anche come scelte materiche in ragione dei requisiti ambientali. Il quadro prestazionale emerso ha consentito di terminare la ricerca con indicazioni a sostegno del miglioramento della qualità tecnica, ambientale ed energetica degli interventi di retrofitting, soprattutto in vista degli obblighi recentemente stabiliti dai Criteri Ambientali Minimi (CAM) [1] e ribaditi nella recente Strategia Energetica Nazionale [2] e nella Strategia Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile [3]. In futuro, la possibilità di completare i dati riguardanti le prestazioni energetiche del 2017 consentirà di affinare la metodologia e definire nuovi benchmark sull’edilizia scolastica.

Marrone, P., & Calcagnini, L. (2017). Sistema informativo basato su benchmarking di casi per la valutazione di soluzioni progettuali e tecnologiche per l’efficienza energetica del patrimonio costruito: il caso degli edifici scolastici della Regione Lazio. In Sistema informativo basato su benchmark di casi per la valutazione di soluzioni progettuali e tecnologiche per l’efficienza energetica del patrimonio costruito: il caso degli edifici scolastici della Regione Lazio. Roma : Ricerca di Sistema Elettrico, Accordo di programma MISE-ENEA.

Sistema informativo basato su benchmarking di casi per la valutazione di soluzioni progettuali e tecnologiche per l’efficienza energetica del patrimonio costruito: il caso degli edifici scolastici della Regione Lazio

Marrone, Paola
;
Calcagnini, Laura
2017

Abstract

La ricerca affronta lo studio e la valutazione degli interventi di riqualificazione energetica realizzati nel 2015 dalla Regione Lazio su settantasette scuole nell’ambito del POR-FESR 2007-2013. La ricerca è stata mirata a individuare, in primo luogo, alcuni indicatori economici e tecnici per la valutazione ex post degli interventi realizzati e, in secondo luogo, parametri di riferimento o benchmark per valutazioni ex ante basati sulle prestazioni energetiche raggiunte nel campione degli edifici scolastici riqualificati. Con i dati dei progetti di riqualificazione energetica, infatti, è stata costruita una banca dati per studiare l’efficacia delle pratiche più recenti nell’ambito del retrofitting energetico del territorio regionale e impostare una metodologia di valutazione per i nuovi interventi di riqualificazione del patrimonio scolastico. Nello specifico, l’attività di studio si è sviluppata all’interno delle ricerche sui consumi energetici delle scuole che si occupano del reale successo degli interventi di riqualificazione, non solo in termini di prestazioni energetico-ambientali, ma anche del sistema edificio-impianto-utente come, ad esempio gli studi sulla Post Occupancy Evaluation. I risultati qui riportati rappresentano potenziali ‘prove di efficacia’, utili allo sviluppo di attività di progettazione tecnologica e, conseguentemente, di allocazione di finanziamenti, basate sull’evidenza di esperienze (Evidence Based Design), ossia su un confronto tra prestazioni energetiche attese e realmente ottenute. Attraverso tre fasi la ricerca ha approfondito lo stato del patrimonio scolastico della Regione Lazio; ha analizzato le caratteristiche tipo-tecnologiche di un campione di edifici scolastici regionali e gli interventi di riqualificazione compiuti; ha elaborato valutazioni costi/benefici ex post e i possibili indicatori e criteri di benchmarking per valutazioni ex ante. Gli esiti principali sono due: • un percorso metodologico per la valutazione di un elevato numero di casi studi, dai quali trarre indicatori relativi ai caratteri del risparmio energetico, sino agli aspetti più prettamente materici, costruttivi e ambientali, attraverso una cluster analysis dei dati per individuare i casi più rappresentativi, fino alle modellizzazioni energetiche e alle indagini su campo; • una valutazione ex-post complessiva sugli interventi di retrofitting in termini di efficacia rispetto alle prestazioni energetiche attese, di qualità tecnica delle realizzazioni, di qualità ambientale, non solo come esito della riduzione delle emissioni di CO2, ma anche come scelte materiche in ragione dei requisiti ambientali. Il quadro prestazionale emerso ha consentito di terminare la ricerca con indicazioni a sostegno del miglioramento della qualità tecnica, ambientale ed energetica degli interventi di retrofitting, soprattutto in vista degli obblighi recentemente stabiliti dai Criteri Ambientali Minimi (CAM) [1] e ribaditi nella recente Strategia Energetica Nazionale [2] e nella Strategia Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile [3]. In futuro, la possibilità di completare i dati riguardanti le prestazioni energetiche del 2017 consentirà di affinare la metodologia e definire nuovi benchmark sull’edilizia scolastica.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11590/329585
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact