Omar Sy. Verso un divismo nero?