Bambini coraggiosi e “cattive ragazze”. Un’isola sottosopra