Tempo e spazio nella sestina dantesca