Charles Dickens, il bambino, l'adulto e la società