Soggetti, processi, rotture. La pedagogia di Lev Vygotskij tra potere e potenza