Il contributo valorizza la narrazione come cura educativa nei contesti di marginalità o a rischio di esclusione. Si portano ad esempio alcune esperienze internazionali e si delinea a grandi linea il profilo dell'educatore/animatore chiamato a promuovere circoli di lettura ed attività espressive per riattivare relazioni generative sui territori e tutelare i diritti delle bambine e dei bambini.

Zizioli, E. (2018). Spazi di cura narrativa. Sul confine dell’educazione, oltre i confini dell’emergenza. In Cerrocchi L., Dozza L. (a cura di), Contesti educativi per il sociale. Progettualità, professioni e setting per il benessere individuale e di comunità (pp. 344-353). Milano : FrancoAngeli.

Spazi di cura narrativa. Sul confine dell’educazione, oltre i confini dell’emergenza

Zizioli E.
2018

Abstract

Il contributo valorizza la narrazione come cura educativa nei contesti di marginalità o a rischio di esclusione. Si portano ad esempio alcune esperienze internazionali e si delinea a grandi linea il profilo dell'educatore/animatore chiamato a promuovere circoli di lettura ed attività espressive per riattivare relazioni generative sui territori e tutelare i diritti delle bambine e dei bambini.
9788891779410
Zizioli, E. (2018). Spazi di cura narrativa. Sul confine dell’educazione, oltre i confini dell’emergenza. In Cerrocchi L., Dozza L. (a cura di), Contesti educativi per il sociale. Progettualità, professioni e setting per il benessere individuale e di comunità (pp. 344-353). Milano : FrancoAngeli.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/341995
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact