Il saggio indaga la condizione della detenzione femminile negli Istituti di pena italiani assumendo una prospettiva di gender mainstreaming, l'unica secondo l'Autrice che possa contrastare gli stereotipi e favorire percorsi di responsabilizzazione mettendo le donne al centro dell'azione rieducativa e sottraendole così dai meccanismi di "infantilizzazione" propri del dispositivo disciplinare carcerario.

Zizioli, E. (2018). Gender mainstreaming vs vulnerabilità. Donne e carcere. In Di Rienzo P. , Azara L. (a cura di), Learning city e diversità culturale (pp. 205-213). Roma : Rubettino.

Gender mainstreaming vs vulnerabilità. Donne e carcere

Zizioli E.
2018

Abstract

Il saggio indaga la condizione della detenzione femminile negli Istituti di pena italiani assumendo una prospettiva di gender mainstreaming, l'unica secondo l'Autrice che possa contrastare gli stereotipi e favorire percorsi di responsabilizzazione mettendo le donne al centro dell'azione rieducativa e sottraendole così dai meccanismi di "infantilizzazione" propri del dispositivo disciplinare carcerario.
978-88-498-5458-9
Zizioli, E. (2018). Gender mainstreaming vs vulnerabilità. Donne e carcere. In Di Rienzo P. , Azara L. (a cura di), Learning city e diversità culturale (pp. 205-213). Roma : Rubettino.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/341997
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact