In the present paper, I aim to point out the shortcomings of those rather popular ‘radical’ naturalistic approaches to philosophy (especially metaphysics) according to which the latter can either be made dependent on, or altogether eliminated in favour of, science (especially physics). Based on a case study concerning the ontology of quantum entities, I will argue that – since metaphysical and scientific hypotheses are equally underdetermined by the empirical data – a moderate naturalistic approach is preferable, whereby metaphysics and physics are to be intended as complementary activities.

In questo lavoro, mi propongo di mettere in evidenza i limiti del diffuso approccio naturalista ‘radicale’ secondo il quale la filosofia (in particolare la metafisica) può e deve essere sostituita dalla, o almeno fortemente subordinata alla, scienza (in particolare la fisica). Attraverso un caso di studio riguardante la natura delle entità descritte dalla meccanica quantistica, argomenterò che – in considerazione del fatto che tutte le ipotesi, comprese le ipotesi scientifiche, sono sotto-determinate dal dato empirico – è preferibile sottoscrivere una forma di naturalismo più moderata, che vede metafisica e fisica come attività complementari.

Morganti, M. (2019). Ipotesi e Sottodeterminazione in Fisica e Metafisica. In G. D'Ariano (a cura di), Lost in Physics and Metaphysics. Questioni di realismo scientifico (pp. 115-137). Milano : Istituto Lombardo Accademia di Scienze e Lettere [10.4081/incontri.2019.466].

Ipotesi e Sottodeterminazione in Fisica e Metafisica

matteo morganti
2019

Abstract

In questo lavoro, mi propongo di mettere in evidenza i limiti del diffuso approccio naturalista ‘radicale’ secondo il quale la filosofia (in particolare la metafisica) può e deve essere sostituita dalla, o almeno fortemente subordinata alla, scienza (in particolare la fisica). Attraverso un caso di studio riguardante la natura delle entità descritte dalla meccanica quantistica, argomenterò che – in considerazione del fatto che tutte le ipotesi, comprese le ipotesi scientifiche, sono sotto-determinate dal dato empirico – è preferibile sottoscrivere una forma di naturalismo più moderata, che vede metafisica e fisica come attività complementari.
9788898634224
In the present paper, I aim to point out the shortcomings of those rather popular ‘radical’ naturalistic approaches to philosophy (especially metaphysics) according to which the latter can either be made dependent on, or altogether eliminated in favour of, science (especially physics). Based on a case study concerning the ontology of quantum entities, I will argue that – since metaphysical and scientific hypotheses are equally underdetermined by the empirical data – a moderate naturalistic approach is preferable, whereby metaphysics and physics are to be intended as complementary activities.
Morganti, M. (2019). Ipotesi e Sottodeterminazione in Fisica e Metafisica. In G. D'Ariano (a cura di), Lost in Physics and Metaphysics. Questioni di realismo scientifico (pp. 115-137). Milano : Istituto Lombardo Accademia di Scienze e Lettere [10.4081/incontri.2019.466].
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/347270
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact