«Può esistere un’idea di città moderna costruita a partire dall’intuizione di quella antica?». Una domanda semplice ma tutt’altro che scontata se si pensa al modo con cui di solito consideriamo il rapporto con le preesistenze storiche e archeologiche, piegandone le originarie ragioni formali alle esigenze della contemporaneità, alle necessità funzionali che l’esperienza del Moderno in architettura ci ha insegnato a codificare per categorie, per tipologie precostituite.

Longobardi, G. (2019). Città antica, nuovi abitanti. In Akko e la sostenibilità morfologica della città antica. Saggio sulla vita delle forme (pp. 225-228). Palermo : 40due Edizioni.

Città antica, nuovi abitanti

giovanni longobardi
2019-01-01

Abstract

«Può esistere un’idea di città moderna costruita a partire dall’intuizione di quella antica?». Una domanda semplice ma tutt’altro che scontata se si pensa al modo con cui di solito consideriamo il rapporto con le preesistenze storiche e archeologiche, piegandone le originarie ragioni formali alle esigenze della contemporaneità, alle necessità funzionali che l’esperienza del Moderno in architettura ci ha insegnato a codificare per categorie, per tipologie precostituite.
978-88-98115-53-2
Longobardi, G. (2019). Città antica, nuovi abitanti. In Akko e la sostenibilità morfologica della città antica. Saggio sulla vita delle forme (pp. 225-228). Palermo : 40due Edizioni.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/364109
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact