Poesia, Architettura, Ospitalità. Dialogo sui territori dell’in-formale