Quello dei millenials è un ambito di ricerca che apre nuovi spazi di riflessione, ponendo il ricercatore nella condizione di porsi sempre nuovi quesiti e punti di domanda. Seppur l’interesse all’argomento sia maggiore in questo ultimo periodo attraverso la pubblicazione di articoli, contributi e nuove piste di ricerca, allo stesso tempo l’analisi pedagogica condotta da studiosi e ricercatori non è più sufficiente, seppur si stiano delineando nuove congetture/ipotesi/dimostrazioni empiriche, per il semplice motivo che l’attenzione è indirizzata ad una nuova categoria di soggetti: i cosiddetti post-millenials. La (dis) di educazione indica allora la necessità di pianificare con immediatezza strategie di intervento di tipo formativo-didattico-sociale che sappiano essere rispondenti alle richieste delle nuove generazioni. Strategie che – tra le altre cose – sviluppano pratiche apprenditive informali che sappiano legittimare l’appartenenza e la partecipazione agentiva, e siano generatrici di nuovi talenti.

Pignalberi, C. (2019). (Dis)Educazione digitale: i millenials e nuove pratiche apprenditive. In Giuditta Alessandrini (a cura di), Sostenibilità e Capability Approach (pp. 154-169). Milano : FrancoAngeli.

(Dis)Educazione digitale: i millenials e nuove pratiche apprenditive

Claudio Pignalberi
2019-01-01

Abstract

Quello dei millenials è un ambito di ricerca che apre nuovi spazi di riflessione, ponendo il ricercatore nella condizione di porsi sempre nuovi quesiti e punti di domanda. Seppur l’interesse all’argomento sia maggiore in questo ultimo periodo attraverso la pubblicazione di articoli, contributi e nuove piste di ricerca, allo stesso tempo l’analisi pedagogica condotta da studiosi e ricercatori non è più sufficiente, seppur si stiano delineando nuove congetture/ipotesi/dimostrazioni empiriche, per il semplice motivo che l’attenzione è indirizzata ad una nuova categoria di soggetti: i cosiddetti post-millenials. La (dis) di educazione indica allora la necessità di pianificare con immediatezza strategie di intervento di tipo formativo-didattico-sociale che sappiano essere rispondenti alle richieste delle nuove generazioni. Strategie che – tra le altre cose – sviluppano pratiche apprenditive informali che sappiano legittimare l’appartenenza e la partecipazione agentiva, e siano generatrici di nuovi talenti.
978-88-917-8709-5
Pignalberi, C. (2019). (Dis)Educazione digitale: i millenials e nuove pratiche apprenditive. In Giuditta Alessandrini (a cura di), Sostenibilità e Capability Approach (pp. 154-169). Milano : FrancoAngeli.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/372115
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact