L’ambivalenza delle narrazioni giovanili tra incertezze del credere, certezze valoriali, messa “in scena” del sé e ricerca di senso