Tra la seconda metà degli anni '50e i primi anni '60, la neoavanguardia italiana e croata, grazie anche ai critici d'arte Vera Horvat Pintarić e Umbro Apollonio, ebbe importanti momenti di contatto nel campo dell'astrazione geometrica e cinetica, definita come "nuova tendenza", che fece la sua apparizione con le esposizioni di Zagabria intitolate Nove tendencije. Il presente intervento, da una prospettiva finora inedita, vuole ripercorrere la storia della "nuova tendenza", ponendo in luce le intuizioni critiche sull'astrazione di Mondrian che ebbe Pintarić, in parallelo con la coeva attenzione che l'artista olandese aveva ricevuto anche in Italia. L'eredità di Mondrian, la nascita e lo sviluppo della neoavanguardia, sono episodi che oggi si possono leggere attraverso gli scambi epistolari intercorsi tra Pintarić e Apollonio, che fu tra i maggiori sostenitori dell'arte cinetica in Italia e diretto interlocutore con l'ambiente artistico e culturale croato.

Cacinovic, N., Maroevic, T., Milinovic, D., Nina Simoncic, K., Separovic, A., Spanicek, Z., et al. (2018). Jedan kritički i umjetnički projekt između Italije i Hrvatske: Nove tendencije kroz korespondenciju Vere Horvat Pintarić i Umbra Apollonija. In L.M.B. Dragan Damjanovic (a cura di), Zbornik u čast Zvonka Makovića. Imago, imaginatio, imaginabile (pp. 341-361). Zagabria : Filozofski fakultet Sveucilista u Zagrebu.

Jedan kritički i umjetnički projekt između Italije i Hrvatske: Nove tendencije kroz korespondenciju Vere Horvat Pintarić i Umbra Apollonija

Giovanni Rubino;
2018-01-01

Abstract

Tra la seconda metà degli anni '50e i primi anni '60, la neoavanguardia italiana e croata, grazie anche ai critici d'arte Vera Horvat Pintarić e Umbro Apollonio, ebbe importanti momenti di contatto nel campo dell'astrazione geometrica e cinetica, definita come "nuova tendenza", che fece la sua apparizione con le esposizioni di Zagabria intitolate Nove tendencije. Il presente intervento, da una prospettiva finora inedita, vuole ripercorrere la storia della "nuova tendenza", ponendo in luce le intuizioni critiche sull'astrazione di Mondrian che ebbe Pintarić, in parallelo con la coeva attenzione che l'artista olandese aveva ricevuto anche in Italia. L'eredità di Mondrian, la nascita e lo sviluppo della neoavanguardia, sono episodi che oggi si possono leggere attraverso gli scambi epistolari intercorsi tra Pintarić e Apollonio, che fu tra i maggiori sostenitori dell'arte cinetica in Italia e diretto interlocutore con l'ambiente artistico e culturale croato.
978-953-175-640-2
Cacinovic, N., Maroevic, T., Milinovic, D., Nina Simoncic, K., Separovic, A., Spanicek, Z., et al. (2018). Jedan kritički i umjetnički projekt između Italije i Hrvatske: Nove tendencije kroz korespondenciju Vere Horvat Pintarić i Umbra Apollonija. In L.M.B. Dragan Damjanovic (a cura di), Zbornik u čast Zvonka Makovića. Imago, imaginatio, imaginabile (pp. 341-361). Zagabria : Filozofski fakultet Sveucilista u Zagrebu.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/382165
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact