In vista del Giubileo del 1575 papa Gregorio XIII decise di riavviare il programma di costruzione di un nuovo braccio di logge perpendicolare a quelle costruite da Bramante e Raffaello che era rimasto interrotto sotto papa Pio IV. La decorazione di questa immensa ala del palazzo apostolico fu affidata a Lorenzo Sabatini. Il contributo indaga l'organizzazione di questo complesso cantiere e il rapporto con il modello decorativo raffaellesco a cui il pittore bolognese fece riferimento.

Balzarotti, V. (2019). Le Logge di Gregorio XIII: Lorenzo Sabatini e il modello raffaellesco. In D.D.F. Federica Bertini (a cura di), Gregorio XIII Boncompagni - un quadro nel quadro "per speculum et in aenigmate" (pp. 147-169).

Le Logge di Gregorio XIII: Lorenzo Sabatini e il modello raffaellesco

Balzarotti Valentina
2019

Abstract

In vista del Giubileo del 1575 papa Gregorio XIII decise di riavviare il programma di costruzione di un nuovo braccio di logge perpendicolare a quelle costruite da Bramante e Raffaello che era rimasto interrotto sotto papa Pio IV. La decorazione di questa immensa ala del palazzo apostolico fu affidata a Lorenzo Sabatini. Il contributo indaga l'organizzazione di questo complesso cantiere e il rapporto con il modello decorativo raffaellesco a cui il pittore bolognese fece riferimento.
Balzarotti, V. (2019). Le Logge di Gregorio XIII: Lorenzo Sabatini e il modello raffaellesco. In D.D.F. Federica Bertini (a cura di), Gregorio XIII Boncompagni - un quadro nel quadro "per speculum et in aenigmate" (pp. 147-169).
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/385603
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact