Il contributo prende in analisi tre recenti romanzi italiani della migrazione (Geda, "Nel mare ci sono i coccodrilli"; Catozzella, "Non dirmi che hai paura", Di Stefano, "I pesci devono nuotare") in cui gli autori adottano un punto di vista narrativo che si sovrappone a quello del migrante da cui recepiscono la storia narrata.

Miliucci, F. (2021). Autre-fiction. Sull'io narrante di alcuni recenti romanzi italiani della migrazione. In Carla Pisani (a cura di), Scritture del dispatrio (pp. 575-584). Pisa : ETS.

Autre-fiction. Sull'io narrante di alcuni recenti romanzi italiani della migrazione

Fabrizio Miliucci
2021

Abstract

Il contributo prende in analisi tre recenti romanzi italiani della migrazione (Geda, "Nel mare ci sono i coccodrilli"; Catozzella, "Non dirmi che hai paura", Di Stefano, "I pesci devono nuotare") in cui gli autori adottano un punto di vista narrativo che si sovrappone a quello del migrante da cui recepiscono la storia narrata.
978-884675864-4
Miliucci, F. (2021). Autre-fiction. Sull'io narrante di alcuni recenti romanzi italiani della migrazione. In Carla Pisani (a cura di), Scritture del dispatrio (pp. 575-584). Pisa : ETS.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11590/387316
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact